come disinnamorarsi di un uomo sposato tecnica facile

Come disinnamorarsi di un uomo sposato

Se hai il pensiero fisso di lui e vuoi capire come disinnamorarsi di un uomo sposato allora questo è il tuo articolo.

Potresti sperimentare un senso di vuoto incolmabile, soprattutto quando l’uomo sposato con il quale hai una relazione non è presente fisicamente e quindi sei obbligata a pensarlo.

Che tu abbia  una relazione con un uomo sposato attiva o che questo sia un semplice amore platonico in cui lui non ti pensa, il pensiero intermittente potrebbe ombrare le tue giornate e arrecarti pungenti sofferenze.

 

Gli specialisti lo chiamano pensiero ossessivo.

Un vero e proprio turbine di pensieri inarrestabili collegati a sensazioni emotive spiacevoli che non ti lasciano in pace.

Potremmo definirlo anche mal d’amore.

Come disinnamorarsi di un uomo sposato: reattività all’innamoramento.

Spesso sono proprio quelle donne con una elevata consapevolezza e intelligenza a definire che sarebbe più vantaggioso disinnamorarsi di un uomo sposato ed evitare la battaglia nei confronti della moglie.

Normalmente, il coinvolgimento provato porta ad immergersi nelle acque torbide di una triade relazionale che colpisce il sentimentalismo.

Ci si potrebbe sentire in colpa per aver influenzato le condizioni famigliari di un uomo sposato con figli. Altre volte non si accetta a priori di dover ricoprire il ruolo trasgressivo di amante e si vorrebbe sostituirsi alla moglie.

Insomma: disinnamorarsi di un uomo sposato sembra essere l’opzione migliore, ma come fare?

Se hai letto l’articolo come disinnamorarsi dell’amante, allora hai già in mano molta tecnologia psicologica per ridurre le pulsioni che alimentano il tuo stato di innamoramento.

Tuttavia, nel presente articolo potrai fare chiarezza su quanto alcune tecniche olistiche per dimenticare un partner possano realmente aiutarti a disinnamorarti di un uomo sposato.

Vediamo qui alcune tecniche di facile applicazione che puoi usare sin da subito:

1) Tecnica del mantra: un mantra è un suono senza senso o con un senso che viene ripetuto per diversi minuti a voce alta.
Tra le spiegazioni orientali spiccano l’aspetto vibratorio che si produce dal suono per liberare energia nei diversi  chackra.

In questo contesto invece definiremo il mantra come un elemento in grado di dirottare le pulsioni di pensiero compulsivo spostandole verso un falso bersaglio (il mantra stesso).

Lo scopo è quello di generare una catarsi emozionale affinché si decomprima il coinvolgimento emozionale definito anche con il termine innamoramento.

Quando ripeti un suono ad alta voce come se fossero le preghiere delle suore cameritane scalze, tutte le pulsioni generate dal turbamento compresso che rappresentano l’innamoramento vengono deviate e scaricate sul mantra, ne consegue che …… continua……..